Shopping consapevole: 4 domande da porti prima di acquistare qualcosa

di Luigi Cantone
0 comment

Complice la diffusione ormai capillare di internet e di tecnologie che ci permettono di comprare qualsiasi oggetto in pochi click, magari direttamente dal nostro smartphone, oggi più che mai è necessario avvicinarsi ad uno shopping consapevole. Ma cosa significa esattamente questo?

Se sei iscritto alla newsletter di MigliorandoTi, probabilmente saprai che più di una volta abbiamo parlato di denaro e di abitudini utili per risparmiare soldi. Sappiamo anche che instaurare nuove abitudini può essere un processo abbastanza a lungo ed è per questo motivo che abbiamo bisogno di uno strumento immediato che ci permetta di fronteggiare tutto quel bombardamento di stimoli che ci invitano a comprare qualcosa d’impulso.

Prima di imparare a darmi un budget mensile per gli sfizi, mi capitava spesso di fare acquisti di cui mi pentivo immediatamente dopo averli fatti. Qualche anno fa, stufo dello spreco di soldi e dell’accumulo di oggetti in casa di cui non avevo un reale bisogno, ho deciso di prendere in mano la situazione iniziando a pormi alcune semplici domande prima di fare un acquisto.

Premetto che non è stato semplice.

Mi ero scritto le domande a cui rispondere su una nota del telefono e, tutte le volte che volevo acquistare qualcosa, andavo a consultarla. Ma quali sono queste fatidiche domande che mi hanno aiutato così tanto ad approcciarmi ad uno shopping molto più consapevole? Vediamole subito assieme.

#1 Ne ho realmente bisogno o si tratta di un acquisto d’impulso?

La prima domanda non poteva essere altro che questa. Tanto semplice quando diretta nel risultato. Rispondendo sinceramente a questo quesito siamo in grado di capire fin da subito se l’oggetto dei nostri desideri è qualcosa di cui abbiamo un reale bisogno o se si tratta di una necessità fasulla, magari indotta da qualche campagna di marketing ben concepita.

L’insidia di questa domanda si trova nel momento in cui ce la poniamo.

Quando sentiamo il bisogno impellente di fare un acquisto, ad un quesito come questo vorremmo rispondere “Si, senza nessun dubbio”. Ma la verità è davvero questa? Prima di rispondere a questa prima domanda occorre fermarsi, fare un bel respiro e decidere di non raccontarci una bugia.

#2 Posso permettermelo?

Va bene, forse abbiamo davvero bisogno di quel particolare oggetto, ma abbiamo il denaro necessario per acquistarlo senza dover tirare poi la cinghia tutto il mese? O peggio ancora, senza cadere in rosso profondo sul conto in banca?

Se la risposta a questa domanda fosse un bel “no” secco, allora forse sarebbe meglio mettere da parte l’idea di acquistare non trovi? Eppure, anche qui la tecnologia viene in nostro aiuto e ci porge una soluzione.

Paga in tre rate senza interessi con…

Mai letta questa frase sotto a quel dannatissimo pulsante “Acquista”? Ecco, io personalmente ho sempre visto questa frase come una super trappola che non fa altro che dare l’illusione di poterci permettere qualcosa che oggi sappiamo per certo non potremmo acquistare.

Sia chiaro, non è mia intenzione demonizzare questa pratica. A volte mi è capitato di usare questa funzionalità con grande soddisfazione. Quello che vorrei sottolineare è che, anche in questo caso, è necessario che ci sia una buona dose di consapevolezza durante la fase di acquisto per evitare di dover passare un po’ di tempo con l’acqua alla gola finanziariamente parlando.

#3 Possiedo già qualcosa di simile?

Spesso capita di dimenticare quanti oggetti possediamo e quanti usi questi possano avere. Ti riporto un esempio personale in cui grazie a questa domanda ho risparmiato qualche soldino e soprattutto sono riuscito a dare una seconda vita ad un apparecchio che da tempo prendeva polvere dentro ad un cartone.

(P.S. se non sei uno smanettone tecnologico non fa nulla, è il principio che conta!)

Qualche mese fa avevo bisogno di qualcosa che mi permettesse estendere la rete Wi-Fi di casa. Ero infatti super frustrato dalle continue disconnessioni che avvenivano mentre lavoravo al PC. Da bravo nerd mi sono subito informato su quali fossero i migliori apparecchi per ottenere questo risultato scoprendo che ciò che mi serviva costava mediamente fra i 40€ ed i 100€.

Le mie risposte alle due domande precedenti erano entrambe positive, ero pronto ad acquistare!

Arrivato a questo terzo punto però, mi sono ricordato di un vecchio router che avevo dentro ad un cartone. Tempo un paio di minuti di ricerca sul web ed ho scoperto che in meno di cinque minuti potevo utilizzarlo per i miei scopi grazie ad una breve riconfigurazione!

Ed ecco come questa domanda mi ha fatto risparmiare qualche soldino. Ti viene in mente niente che possa essere simile all’oggetto che vorresti acquistare?

#4 Esiste un’alternativa migliore?

Ebbene sì, prima di fare un acquisto può essere una buona cosa domandarci se esiste un’alternativa migliore rispetto all’oggetto che stiamo per comprare. Magari qualcosa di meno caro, o addirittura gratis!

Farsi prendere dalla frenesia dell’acquisto senza valutare eventuali alternative può portarci a spendere di più e, magari, ad ottenere di meno.

Il potere del non adesso

Lo so, tutto questo ragionare su ogni singolo acquisto può sembrare frustante. Eppure, ti posso assicurare che nel lungo periodo questo approccio ripaga ampiamente.

Però, se tutte queste domande non fanno per te, ma vorresti comunque avvicinarti ad uno shopping più consapevole, allora ti invito a prendere in forte considerazione il potere del non adesso. A cosa mi riferisco?

Semplice. Quando senti di avere il bisogno impellente di acquistare qualcosa e sei ormai ad un click dal premere il pulsante acquista… fermati! Respira e scrivi sulla tua nota digitale dell’acquisto che vorresti fare. Aspetta un giorno o due e verifica se il bisogno è ancora così impellente o se te ne sei completamente dimenticato.

Questa semplice tecnica mi ha salvato più di una volta dallo spendere denaro inutilmente e mi auguro possa essere di aiuto anche a te.

Bene, che ne dici di applicare quanto visto fin qui per avvicinarti ad un sano e piacevole shopping consapevole?

A proposito, se anche tu hai qualche personalissima tecnica segreta per evitare di fare acquisti d’impulso che ne dici di condividerla nei commenti qui sotto?

A presto,

Luigi

Photo by Lucrezia Carnelos on Unsplash

Questi li hai letti?

Lascia un commento